Finalmente stamattina dopo vari tentativi sono riuscito a fare una passeggiata, sono andato in un luogo magico, oserei dire sconosciuto ai più!!! Un luogo dove si respira aria pulita, c’è quel silenzio che fa quasi paura, la natura qui si è riappropriata del territorio.

In maniera del tutto spassionata ho fatto qualche foto, e, come capita quasi ogni anno, l’occhio è andato su due piante particolari, queste mi ricordano gli anni passati con il mio maestro ad imparare le piante….
Sono 2 piante semplici, la prima l’asfodelo giallo, lo si vede poco in giro, fiorisce solo in questo periodo, si trova solo a determinate altezze, è bellissimo, ha una forma particolare, i petali di una morbidezza unica.
L’altra pianta è il guado, più cespugliosa, molto rigogliosa; questa pianta mi ricorda una storia raccontata dal mio maestro che mi diceva: Aristide, parti di questa pianta un tempo si utilizzavano per tingere gli abiti.
Quanti ricordi riaffiorano ogni qualvolta incontro una pianta davanti a me, per me non è solo una pianta, ma è il ricordo di anni passati insieme a persone che mi hanno formato e regalato parte della loro sapienza.
Vi auguro buona giornata